The Last Heist: criminali da strapazzo e un killer da manuale

the last heist recensione film netflix

“The Last Heist” è un indie bank-hostage thriller che, per sua natura, si presta facilmente ad essere frainteso e preso per un filmetto da quattro soldi, fatto con la mano sinistra. Ma l’apparenza inganna. Perché è un film che non si prende sul serio.

Continua a leggere

Dragged Across Concrete di S. Craig Zahler: recensione

“Volevo fare un poliziesco carico di suspense” ha affermato il regista S. Craig Zahler. Ma “Dragged Across Concrete” è molto di più. Va oltre il film di genere incentrato sul poliziotto buono e il poliziotto cattivo, germinando su dialoghi cinici e sfacciati.

Continua a leggere

The Infiltrator: Cranston umanissimo e multiforme sulla “pista” di Escobar

the infiltrator bryan cranston

“The Infiltrator” è un film sul lato umano degli agenti infiltrati nella malavita. Non uomini impeccabili, d’acciaio, duri e puri sotto la divisa. Non eroi, ma comuni mortali prestati ad azioni eroiche. Con un Bryan Cranston trasformista e multiforme.

Continua a leggere

Seven Sisters: Noomi Rapace alla settima potenza

seven sisters noomi rapace

Prendete Noomi Rapace è moltiplicatela per sette. Sette sorelle gemelle. Calatele in un futuro distopico e aggiungete tanta azione. Il risultato di “Seven Sisters” è un’opera di grande intrattenimento. Puro intrattenimento. What else?

Continua a leggere

Revenge di Coralie Fargeat: la vendetta (tremenda vendetta!) è donna

Revenge film 2017 di Coralie Fargeat

“Revenge” è senza dubbio uno dei film più violenti e spietati degli ultimi anni. Opera prima di una donna sulla quarantina, fa rizzare i peli sulle braccia, con un ritmo implacabile come la vendetta e una fantasia registica davvero pregevole.

Continua a leggere

Suburra – La serie: recensione della prima stagione

Suburra – La serie arriva in ritardo rispetto alle series sorelle “Gomorra” e le altre. Ma sa dove farsi forza e farsi forte. Poi ci ricatta e corrompe. E ci porta via con sé. Onore a Netflix e al trio di registi Placido, Molaioli e Capotondi.

Continua a leggere

Bone Tomahawk: cannibal western da applausi | recensione film

Bone Tomahawk

Recensione del film Bone Tomahawk di S. Craig Zahler. Bone Tomahawk di S. Craig Zahler è ciò che vorremmo più spesso dal cinema di oggi: prendere un genere, mangiarlo, digerirlo e poi farne qualcosa di nuovo, pur non snaturando la tradizione. Bone Tomahawk è un perfetto esempio di western moderno. E ho detto moderno, non contemporaneo. Questo perché mantiene fede […]

Continua a leggere

Gomorra la serie: prima stagione, recensione

gomorra la serie

Chi di voi mi conosce bene, sa che non sono un patito delle serie tv. Di questo chiedo venia e sto cercando di recuperare, di “mettermi al passo”. E ho deciso di farlo partendo da Gomorra la serie. In molti per tanto tempo mi hanno detto che dovevo guardarla, che mi avrebbe fulminato. Ma io, stoico, non gli davo retta. […]

Continua a leggere

Pericle il nero: Riccardo Scamarcio il duro | recensione film

pericle il nero scamarcio recensione film

Recensione del film Pericle il nero di Stefano Mordini con Riccardo Scamarcio. Pericle Scalzone, come lui stesso afferma nel film, di mestiere fa il culo alla gente. Proprio in senso letterale, fisico. Hai sgarrato? E allora arriva Pericle che prima ti stordisce con un sacchetto di sabbia e poi ti violenta sessualmente. È un’eminenza nera che parla poco e lavora […]

Continua a leggere

Cane mangia cane di Paul Schrader, la recensione

Cane mangia cane dog eat dog film

That’s entertainment. Nothing else. Potrebbe essere questo il titolo di chiusura di Cane mangia cane di Paul Schrader, presentato in calce alla Quinzane del Festival di Cannes 2016. Un film violento, sboccato, splatterone, che vuole farci ridere (talvolta sbellicare dalle risate) portando a galla tutto il lercio che si nasconde nell’uomo, in questo caso tragi-comicamente rappresentato da un trio di […]

Continua a leggere

Mea culpa: Fred Cavayé tra thriller e polar

Mea culpa film

Mea culpa di Fred Cavaye, con Vincent Lindon e Gilles Lellouche, è un polar mascherato da thriller e viceversa, un film palpitante che cede qualcosa all’action, con un finale assolutamente notevole. Mea culpa è innanzitutto un film di grande intrattenimento, un’ora e mezzo di pura adrenalina, in continua (rin)corsa, fuga, inseguimento. Un thrillerone assolutamente generoso nei confronti di uno spettatore […]

Continua a leggere

Il Club – El Club, i preti pedofili di Pablo Larrain

Il Club El club di Pablo Larrain

Il Club (El Club) di Pablo Larrain è un film che sfonda. Sfonda lo schermo e sfonda la sensibilità dello spettatore. Al centro il più taciuto dei tabù: i preti pedofili. Pablo Larrain è un regista più unico che raro. Che avesse personalità da vendere ce ne siamo accorti sin da Tony Manero (2008). La conferma è arrivata con Post Mortem […]

Continua a leggere

Suburra: Roma kaput mundi – recensione

Suburra locandina film Stefano Sollima

Suburra di Stefano Sollima: tra cinema di genere e Mafia Capitale, piangi Roma… Partiamo dalla fine del film. Da quella dedica: “a mio padre”. Stefano Sollima dedica Suburra al papà Sergio (morto il 1 luglio 2015). E questo già dice molto del suo film. Non solo un omaggio e un saluto “pubblico” dal figlio al padre, ma una sorta di […]

Continua a leggere

Southpaw – L’ultima sfida: il cine-pugno di Antoine Fuqua

Southpaw film

Di film sul pugilato ne abbiamo visti a dozzine: dall’intera saga di Rocky a Toro scatenato, da Million Dollar Baby ad Alì. Pur non potendo competere con nessuno di questi pesi massimi, un posticino però se lo ritaglia anche Southpaw – L’ultima sfida di Antoine Fuqua. Come nella migliore tradizione, un nuovo (per non dire ennesimo) film di rivincita e […]

Continua a leggere

Desconocido di Dani de la Torre: la recensione

el desconocido Dani de la Torre

Thriller d’esordio in interno di macchina, Desconocido di Dani de la Torre ha aperto con prepotenza ed entusiasmo le Giornate degli Autori di Venezia 72. Un film registicamente e moralmente impegnato e impegnativo, di un regista che vuole dimostrare subito tutto il suo estro in forma e contenuto. La macchina da presa compie movimenti di grande leggiadria ed incisività, intrisi […]

Continua a leggere

Black Mass con Johnny Depp, la recensione

black mass johnny depp

Black Mass: o la borsa o la carriera. Di Johnny Depp. Jack Sparrow è stato per Johnny Depp croce e delizia, inferno e paradiso. Prima lo ha consacrato nel firmamento di Hollywood, poi lo ha quasi rovinato, cristallizzandolo in una tipologia di personaggio (tutto smorfie e mossettine) difficile da scrollarsi di dosso (come dimostra il recente e inguardabile Mordecai). A […]

Continua a leggere

French Connection: la recensione del film

french connection film

Parliamoci chiaro: nel genere “polar” i francesi sono imbattibili. Lo dimostrò in modo inequivocabile nel 2005 quella perla intitolata 36 Quai des Orfèvre di Olivier Marchal, lo conferma dieci anni dopo French Connection (La French) di Cedric Jimenez. French Connection è un solido e palpitante noir-poliziesco, di guardie e ladri, giudici e mafiosi. Sin dalla primissima sequenza in strada si […]

Continua a leggere

Blackhat: il thriller secondo Michael Mann.

blackhat film

Il cinema di Michael Mann non è mai stato commerciale. È sempre stato venduto come commerciale (basta riguardare alcuni trailer), ma non lo è mai stato. E in un’epoca in cui il cinema americano pare annaspare in originalità, personalità e autorialità di stile e contenuti, auto-dirottandosi verso un anonimato indistinto e un’omologazione di facile appeal sui teenager e il grande […]

Continua a leggere

World War Z: zombie di tutto il mondo, unitevi!

World War Z elicottero

Corri Forster, corri! Ma anche tu, Brad, corri, corri più che puoi! World War Z è una corsa continua, senza sosta, senza tregua, contro il tempo, ovviamente per salvare il mondo. Da un’invasione di zombie. Ebbene sì, da una sommossa mondiale di zombie, che però stavolta non risorgono dai morti, ma diventano non-morti per aver contratto un virus infetto. Prodotto […]

Continua a leggere

Killer Joe di William Friedkin: la recensione

La scena della coscia di pollo sarà ricordata a lungo dai festivalieri veneziani. Una lunga manciata di minuti che diverte, galvanizza, spalanca gli occhi, alza l’asticella del sexually correct, vale il prezzo del biglietto. A questa in Killer Joe si somma la prova di un Matthew McCounaghey larger than life. Magnetico, enigmatico, crudo e credibile pulotto con cappello da cowboy […]

Continua a leggere
1 2 3