Bronson: l’ora (d’aria) della violenza

bronson film

“Io non sono cattivo, ho soltanto il lato oscuro un po’ pronunciato” era l’attenuante che si dava il Bel Renè nel Vallanzasca di Michele Placido. Un’ammissione caratteriale e intima estendibile (all’ennesima potenza) a Michael Peterson, in arte Charles Bronson, il più pericoloso carcerato d’Inghilterra. Con suntuosa ed eclettica maestria il miglior regista al Festival di Cannes 2011 (col film Drive), […]

Continua a leggere

Corpo celeste, buona la prima!

corpo celeste film

“Da un primo film m’aspetto che mi sorprenda per la sua originalità. Se non si è rompicollo in questa fase, non lo si sarà mai”. Così disse, al Festival di Locarno 1990, il critico Michel Ciment in merito ai film d’esordio (ne parla il Morandini in un suo adorabile libretto). Alice Rohrwacher ha il coraggio di osare, di parlare di […]

Continua a leggere

Cosa voglio di più di Silvio Soldini: la recensione

cosa voglio di più film soldini

“A volte basta un attimo per dimenticare tutta una vita, ma altre volte non basta tutta una vita per dimenticare un attimo”. Una frase profetica che il panciuto  e inconsapevole cornuto Alessio (Giuseppe Battiston) pronuncia quando la funesta profezia si è già verificata: la sua amata Anna (Alba Rohrwacher) è appena rientrata dall’incontro col suo focoso amante, Domenico (Pierfrancesco Favino). […]

Continua a leggere

The Hunter: il cacciatore di uomini

the hunter film

E’ ufficiale: dopo Asghar Farhadi, Abbas Kiarostami, Jafar Panahi e Mohsen  Makhmalbaf il cinema iraniano ha un nuovo grande maestro: Rafi Pitts. Il suo ultimo The Hunter – Il cacciatore ne è la palese dimostrazione. Dimostrazione di un cinema che non solo garantisce qualità visiva, ma anche contenutistica, che scandaglia in profondità le pieghe più o meno controverse dell’Iran dei […]

Continua a leggere

La solitudine dei numeri primi: la recensione

La Solitudine Dei numeri primi film

La solitudine di Saverio Costanzo. Almeno cinematograficamente. Sì, perchè è il meno italiano tra i registi del Belpaese. Forse potremmo addirittura definirlo il non-italiano. Un occhio sul mondo più unico che raro, da vera pecora nera. In senso positivo, ovviamente. Dopo lo strabiliante “Private” sulla forzata convivenza “condominiale” tra israeliani e palestinesi e lo spiritual-meditativo “In memoria di me”, Saverio […]

Continua a leggere

About Elly di Asghar Farhadi: la recensione

about elly film iran

Dicesi “colpo di scena” una svolta improvvisa nello sviluppo di una storia che conduce ad un repentino ribaltamento della situazione. Asghar Farhadi ne ha perfettamente compreso il significato e About Elly  ne è l’esatta incarnazione. Tre giorni di vacanza in compagnia di amici, una casa abbandonata sulla spiaggia, giochi e balli in allegria. Poi improvvisamente la giovane Elly scompare, si […]

Continua a leggere

Mr. Beaver: Mel Gibson convince solo a metà

mr Beaver film mel gibson

Walter Black dirige un’azienda di giocattoli in piena crisi di vendite ed è affetto da una grave forma di depressione che lo spinge più volte a tentare il suicidio. Il figlio maggiore lo odia e non vuole fare la fine del padre. La moglie lo abbandona perché non sopporta più di vivere con un morto che cammina. Ma la salvezza […]

Continua a leggere

The Tree of Life: Malick delude tra magnificenza estetica e noia emozionale

the tree of life

The Tree of Life di Terrence Malick è un film difficile, complesso, che non risponde ai classici canoni feisbucchiani del “mi piace” o “non mi piace”, né ai voti numerici o alle stelline del Morandini. E’ senza dubbio un’esperienza che non lascia indifferenti e da provare rigorosamente al cinema. Al costo di giungere ai titoli di coda con la palpebra […]

Continua a leggere

L’uomo che verrà: i bambini ci guardano

l'uomo che verrà giorgio diritti

Martina ha 8 anni, due gambe esili da pinocchietto e due grandi occhi spalancati sul mondo tra sogno e malinconia. Il suo sguardo tutto coglie e niente tralascia. Giorgio Diritti pone la macchina da presa ad “altezza bambino” e attraverso questa prospettiva pura e privilegiata ci conduce su e giù tra i boschi e i viottoli, i covoni di paglia […]

Continua a leggere

In un mondo migliore: quando le statuette hanno ancora senso

in un mondo migliore

Il terzo principio della dinamica prevede che ad ogni azione corrisponda una reazione uguale e contraria. Una sorta di legge del taglione trasposta in fisica. Della serie “occhio per occhio, dente per dente”. E’ la filosofia di vita che dimora nell’animo del piccolo Christian, protagonista, insieme al compagno di scuola e “di merende” Elias, del lugubre (spiritualmente) e raffinato (tecnicamente) […]

Continua a leggere

Machete: un taco gigante di sangue e divertimento | recensione film

Machete film

Recensione di Machete, un film di Robert Rodriguez e Ethan Maniquis, con Danny Trejo, Steven Seagal e Michelle Rodriguez. Quando un uomo con la pistola incontra un uomo col machete, quello con la pistola è un uomo morto. E’ questo, parafrando Per un pugno di dollari, il dogma non scritto dell’ultima pellicola del visionario Robert Rodriguez. Tradito da un rileccato […]

Continua a leggere

Habemus Papam: la sconcertante bellezza dell’umano troppo umano

habemus papam film

Il solenne silenzio del conclave è rotto dal ticchettare secco e inquieto delle penne sui tavoli lignei. Poi si alza il brontolio delle preghiere dei cardinali: “Signore, non io, ti prego! Non sono in grado, non sono all’altezza!”. Habemus Papam è la messinscena dell’umano troppo umano che alberga nel sacro e nel divino, nell’insostenibile pesantezza dell’essere Santo Padre. Papa Melville […]

Continua a leggere

Pranzo di Ferragosto: beato tra le nonne! – recensione

Pranzo di ferragosto film

Recensione di Pranzo di ferragosto, un film di Gianni Di Gregorio. Ferragosto è alle porte e nessuno vuole rinunciare ad un paio di giorni di vacanza. Ma c’è un problema: dove lasciare l’anziana madre? La risposta è una sola: da Gianni, che si trasforma così per due giorni nella bambinaia di un simpatico gruppo di vecchiette. Casa sua si tramuta […]

Continua a leggere

Tutto su mia madre: film rosso – recensione

tutto su mia madre film rosso

Analisi di Tutto su mia madre di Pedro Almodovar. Premessa: quella che segue non è una recensione, ma un’analisi di alcuni aspetti del film. Tutto su mia madre (Pedro Almodovar, 1999) è un film di colore, anzi sul colore, vero collante di una storia complessa ed eccessiva. Un colore ridondante che nelle sue tonalità calde riecheggia le origini latine del regista. […]

Continua a leggere

Il cigno nero – Black swan: la recensione

Black Swan il cigno nero

Recensione di Il cigno nero di Darren Aronofsky. Perfetto, praticamente perfetto. E’ l’ultima battuta che Nina (Natalie Portman) pronuncia prima che la dissolvenza in nero metta fine alla pellicola e (molto probabilmente) alla sua vita, in una pozza di sangue. Ed è vanitosamente il pensiero di Darren Aronofsky, cosciente di aver creato con Il cigno nero un capolavoro. Perché Il cigno […]

Continua a leggere

Il curioso caso di Benjamin Button – recensione

il curioso casa di benjamin button con brad pitt

Recensione di Il curioso caso di Benjamin Button di David Fincher. Nascere, crescere, morire. C’est la vie. Ma vecchiaia e infanzia in che posizione della vita stanno? E conta l’età “cronologica” o quella “dell’anima”? Non chiedetelo a Benjamin Button. Perché Benjamin nasce come un ingenuo vecchio rugoso e artritico, mentre muore come un neonato con il ciuccio in bocca. Ma […]

Continua a leggere

Caterpillar: amore e guerra nell’Oriente lontano – recensione

Caterpillar film di Koji Wakamatsu

Recensione di Caterpillar di Koji Wakamatsu. 1940. Guerra sinogiapponese. Il tenente Kurokawa torna dal fronte al suo villaggio pluridecorato, ma privo di gambe e braccia, perse duranti gli scontri. La moglie Shigeko, dopo un iniziale rifiuto della sua condizione di mutilato, lo accudisce come una moglie modello, saziando i suoi desideri di cibo e sesso. Per il villaggio Kurokawa è […]

Continua a leggere

Hereafter: Eastwood convince solo a metà – recensione

film hereafter con matt damon

Recensione di Hereafter di Clint Eastwood. Premessa: confrontarsi con un mostro sacro come Clint Eastwood non è certamente facile. Soprattutto quando con onestà si devono mettere in luce piccole o grandi magagne del suo ultimo film, acclamato come un capolavoro. Insomma, ricondurre anche il buon vecchio Clint sotto la legge “date a Cesare quel che è di Cesare”. Fine premessa. […]

Continua a leggere

Tournèe: il new burlesque secondo Amalric – recensione

Tournée film francese sul burlesque

Recensione di Tournèe di Mathieu Amalric. Joachim Zand (Mathieu Amalric), ex leader della produzione televisiva francese, dopo anni trascorsi negli Usa, torna in Francia per un tour con il suo gruppo di statunitensi artiste del new burlesque. Tra alti e bassi attraversa la terra natia nella speranza di entrare trionfante un giorno nella capitale, Parigi. Ma questo “ritorno alle origini” […]

Continua a leggere

Una vita tranquilla: il cinema italiano è vivo – recensione

una vita tranquilla film servillo

Recensione di Una vita tranquilla di Claudio Cupellini. Ciascuno di noi ha il diritto di farsi una vita tranquilla. Anche Rosario Russo (Toni Servillo), chef cinquantenne dalla barba color fuliggine che in Germania ha messo su famiglia e gestisce un albergo-ristorante. Un giorno si presentano al bancone due ragazzi italiani, Diego ed Edoardo. Il passato bussa con prepotenza alla porta […]

Continua a leggere
1 10 11 12 13