Newness di Drake Doremus: l’amore, oggi.

newness film di drake doremus

L’amore ai tempi dei social network è solo l’aspetto più superficiale, la punta dell’iceberg, il punto di partenza per una complessa e riuscita indagine intorno al più nobile e pericoloso dei sentimenti. “Newness”, disponibile su Netflix, è un film che scava a fondo nei suoi personaggi, con dolcezza e violenza, tra intimità e provocazione.

Continua a leggere

La casa di Jack: confessioni di una mente pericolosa

la casa di jack

Confessioni di una mente pericolosa. Quella Jack o quella di Lars Von Trier? Probabilmente entrambe. Perché l’una è l’altra, l’una è diretta genesi dell’altra. Perché Jack è Lars e Lars è Jack, in uno slittamento continuo e vertiginoso tra realtà e immaginazione, tra arte e vita.

Continua a leggere

High Flying Bird di Steven Soderbergh: la recensione

High Flying Bird recensione film sul basket

Il cinema, e la vita, ai tempi dell’Iphone. Pare essere questo, oltre a quello “in primo piano” del basket, il tema di “High Flying Bird”, l’ultima fatica di Steven Soderbergh interamente girata con un iPhone 8. E “High Flying Bird” sa di essere un unicum dalla vita breve.

Continua a leggere

Il traditore: Bellocchio e Favino non tradiscono

Il traditore di Bellocchio su Buscetta

“Il boss dei due mondi”. Non l’eroe. Perché di eroe non si può parlare. Mafioso terrificante, gangster di ispirazione e aspirazione americana, un vero duro e puro, fino al tradimento, fino alla latitanza oltranzista. E’ Tommaso Buscetta, l’ago che ha fatto sbilanciare gli equilibri di Cosa Nostra.

Continua a leggere

Beyond the black rainbow di Panos Cosmatos: recensione

beyond the black rainbow

Recensione di Beyond the black rainbow di Panos Cosmatos. Avvertenza: ricordate di sbattere gli occhi, ogni tanto, durante la visione del film. Un’ipnosi. Pura, visiva, visuale, di quelle che esaltano le potenzialità e il potere del cinema. Beyond the black rainbow di Panos Cosmatos è un esordio da paura, impressionante, un vortice psichedelico in un film che ha molto di […]

Continua a leggere

L’ospite di Duccio Chiarini: la recensione del film passato al TFF 36

L'ospite di Duccio Chiarini

Una piccola grande perla della commedia italiana recente, abile nel mettere a fuoco quella fetta di trenta-quarantenni insoddisfatti, incompleti, incompresi, che nell’Italia allo sbando di oggi non riescono a trovare il proprio posto nel mondo. Quasi una “commedia sociologica”.

Continua a leggere

BlacKkKlansman di Spike Lee: la recensione

blackkklansman film di spike lee

“Negro”. Questo il termine più ricorrente in “BlacKkKlansman”. L’ultimo film di Spike Lee è un vero cazzotto nello stomaco, un’opera incazzata e cazzuta che ci racconta un episodio di ieri, tratto da una storia vera, per parlarci dell’oggi. Un grande film. Spike Lee è tornato, ispiratissimo, in piena forma.

Continua a leggere

Se la strada potesse parlare di Barry Jenkins: recensione

se la strada potesse parlare film

Beh, se la strada potesse parlare, anche lei direbbe che questo è un grande film. E Barry Jenkins uno degli sguardi più personali del cinema americano di oggi. “Se la strada potesse parlare”, tratto dal romanzo omonimo di James Baldwin, è un film dolce e duro allo stesso tempo.

Continua a leggere

Il corriere – The mule: Clint Eastwood (ri)conquista il (Mid)West

il corriere the mule film

“Il corriere – The mule” sta tutto in un volto, quel volto, il suo, di Clint Eastwood. Ossuto e scavato, tirato e teso, tutto una ruga e una vita. In quello sguardo che, oggi come agli esordi, è quasi un ghigno, di disperazione e di resistenza, di coraggio e di paura.

Continua a leggere

Piercing di Nicolas Pesce: joke al massacro con Mia Wasikowska

piercing film di nicolas pesce

Classe 1990, Nicolas Pesce è uno dei registi newyorkesi più promettenti della sua generazione. Due anni dopo l’intrigante “The eyes of my mother”, confeziona il torbido e seducente “Piercing”, ibrido tra thriller e horror che trasuda cinefilia e grande amore per il cinema di genere.

Continua a leggere

Glass: M. Night Shyamalan chiude la trilogia dei supereroi

glass film Shyamalan

Con la creazione del suo personale universo, Shyamalan si è sforzato di ri-scrivere la forma del cinecomic moderno dando una propria visione, davvero unica e personale, e questo è senza dubbio un punto a favore. Nonostante questo, sembra mancare qualcosa a questo singolare mondo creato e questo terzo capitolo è purtroppo il più debole.

Continua a leggere

Black Mirror Bandersnatch: l’episodio-film interattivo Netflix è una figata pazzesca

black mirror bandersnatch

Film interattivo, movie-game, nuova frontiera della fruizione on demand. Chiamatelo come volete, fatto sta che “Black Mirror: Bandersnatch” è una gran figata. E non solo. È anche una riflessione sfaccettata, profonda, divertita e goduriosa sui concetti di regia e montaggio, racconto e discorso, libero arbitrio e destino.

Continua a leggere

Private Life: su Netflix i genitori a tutti i costi di Tamara Jenkins

private life film su netflix

Cosa si è disposti a fare pur di diventare genitori? Andate a chiederlo a Richard (Paul Giamatti) e Rachel (Kathryn Hahn), che raggiunta la soglia dei quarant’anni non si sono ancora rassegnati all’idea di non avere un pargolo. È “Private Life” su Netflix.

Continua a leggere

Capri – Revolution di Mario Martone: noi crescevamo

A guardarli bene, “Noi credevamo”, “Il giovane favoloso” e “Capri – Revolution”, ruotano tutti attorno al concetto di rivoluzione, e ogni rivoluzione porta con sé la propria valenza politica. Inaspettatamente, quindi, “Capri-Revolution” è un film politico.

Continua a leggere

La Favorita di Lanthimos: ladies just want to have fun

La Favorita recensione film

Cinismo e ironia, così sfrontati e così taglienti, erano anni che non si vedevano nello stesso film. Ed è ancora più sorprendente trovarli l’uno con(tro) l’altra in “La Favorita”, primo film non scritto da Yorgos Lanthimos, prodigio del cinema greco. Ottime Emma Stone e Rachel Weisz.

Continua a leggere

Roma di Cuaron: affresco intimista di un Messico senza tempo

roma film netflix di alfonso cuaron

Già in “Y tu mama tambien” Alfonso Cuaron si era confrontato con le relazioni che legano la Storia, quella con la “s” maiuscola, quella che rimane impressa nel Tempo, con la storia, anzi le storie, piccole, intime, quotidiane, personali. Un grande film.

Continua a leggere

La ballata di Buster Scruggs di Joel e Ethan Coen: recensione

La ballata di Buster Scruggs

Film antologico dal cast stellare (spiccano James Franco, Liam Neeson e l’iconico Tom Waits), racchiude nei suoi sei capitoli il nuovo atto d’amore dei fratelli Coen verso la vecchia Hollywood nella sua espressione più pura e nobile, ovvero il western.

Continua a leggere
1 2 3 13