El otro Tom (The other Tom) di Rodrigo Plà: recensione

El otro Tom - The other Tom

Recensione di El otro Tom (The other Tom) di Rodrigo Plà. Scritta da Vanessa Forte. El otro Tom (The other Tom) amplia (e forse completa) il filone dei film di Rodrigo Plà incentrati sugli ingranaggi inceppati della società e della famiglia all’ombra di Montevideo. Dopo La Demora (2012) e Un mostro dalle mille teste (2015), il regista uruguaiano realizza un […]

Continua a leggere

Sundown di Michel Franco: tramonto familiare con vista mare

sundown film con tim roth

Recensione di Sundown di Michel Franco, in concorso a Venezia 78. Il tramonto, quando arriva, è un attimo. Un istante prima c’è ancora luce e un istante dopo è buio. Il cambiamento è repentino, graduale ma allo stesso tempo inaspettato. E da quel momento in poi, il buio viene giù come un sipario fuori controllo. Gli eventi iniziano ad ammassarsi […]

Continua a leggere

Pubu – The Falls di Chung Mong-hong: recensione

pubu the falls

Recensione di Pubu – The Falls di Chung Mong-hong. Scritta da Vanessa Forte. Diretto dal regista taiwanese Chung Mong-hong, qui anche in veste di co-sceneggiatore con Chang Yao-sheng, Pubu – The Falls è stato presentato alla 78esima Mostra del Cinema di Venezia nella sezione Orizzonti. Dopo che è stato trovato un positivo al Covid-19 nella sua classe a scuola, la […]

Continua a leggere

Wife of a Spy di Kiyoshi Kurosawa: recensione film Venezia 77

Wife of a Spy di Kiyoshi Kurosawa

Recensione di Wife of a Spy di Kiyoshi Kurosawa. Scritta da Vanessa Forte. Vincitore del Leone d’Argento alla regia all’ultimo Festival del Cinema di Venezia, Kiyoshi Kurosawa ci porta, come suggerisce il titolo, Wife of a Spy, in una spy story melodrammatica dove una coppia combatte per restare fedele al proprio reciproco amore. Giappone, Città di Kobe, 1940. Siamo alla […]

Continua a leggere

Bu zhi bu xiu di Wang Jing: recensione film in Orizzonti Venezia 77

Bu zhi bu xiu

Recensione di Bu zhi bu xiu di Wang Jing. Scritta da Vanessa Forte. In concorso nella sezione Orizzonti della 77esima Mostra del Cinema di Venezia, Bu zhi bu xiu è l’opera prima del regista Wang Jing, che è stato varie volte aiuto regista di Jia Zhang-ke, tra i più grandi cineasti cinesi contemporanei. Pechino, 2003. Dopo l’epidemia di Sars e […]

Continua a leggere

Selva Tragica di Yulene Olaizola: recensione film Venezia 77

selva tragica film

Recensione del film Selva Tragica di Yulene Olaizola. Scritta da Vanessa Forte. Classico racconto realizzato su ambientazioni sudamericane, Selva Tragica, della regista messicana Yulene Olazola al suo ottavo film, riesce con successo a fondere le atmosfere magiche ed oniriche delle leggende Maya con una drammatica storia postcoloniale ambientata degli anni Venti sfruttando, in maniera esemplare e quasi documentaristica, tutte le […]

Continua a leggere

Hayaletler – Ghosts di Azra Deniz Okyay: recensione film

hayaletler ghosts

Recensione del film Hayaletler – Ghosts di Azra Deniz Okyay. Scritta da Vanessa Forte. All’interno della Settimana Internazionale della Critica, nell’ambito di Venezia77, Hayaletler – Ghosts, della giovane regista e sceneggiatrice turca Azra Deniz Okyay, si è aggiudicato il Gran Premio come miglior film. Era dal 2018 che un artista turco non sbarcava in laguna. Con un piccolo salto temporale, […]

Continua a leggere

Babenco – Tell me when I die di Barbara Paz: recensione

hector babenco

Recensione di Babenco – Tell me when I die di Barbara Paz. Scritta da Vanessa Forte. Miglior documentario sul cinema tra quelli presentati nella sezione Venezia Classici di Venezia 76, Babenco – Tell me when I die documenta la vita e i pensieri del geniale e controverso Hector Babenco, uno dei registi più importanti del cinema sudamericano, che nella vita […]

Continua a leggere

Sanctorum di Joshua Gil: la recensione

Sanctorum film

Recensione di Sanctorum di Joshua Gil. Scritta da Vanessa Forte. In una piccola città in mezzo ai boschi vivono una madre e suo figlio Erwin. La loro quotidianità è sconvolta quando la cittadina diventa lo scenario dello scontro tra militari governativi e cartelli del narcotraffico. Mancando soldi e lavoro, la giovane madre, come altri contadini, è costretta a sbarcare il […]

Continua a leggere

Caes que ladram aos passaros di Leonor Teles: recensione

Caes que ladram aos passaros

Recensione di Caes que ladram aos passaros di Leonor Teles. Scritta da Vanessa Forte. Presentato in prima mondiale e in concorso nella sezione Orizzonti Cortometraggi di Venezia 76, Caes que ladram aos passaros di Leonor Teles è uno sguardo sul problema ormai globale della speculazione edilizia. È estate, la scuola è finita e il giovane Vicente, come tutti gli adolescenti, […]

Continua a leggere

Ema di Pablo Larrain: quando il cinema brucia l’anima

ema film di Pablo Larrain

“Ema” di Pablo Larrain è un film che cresce. Come una piccola fiammella che si trasforma in incendio. Come un piccolo seme, a prima vista anche sterile, che miracolosamente si fa raccolto fecondo. “Ema” è quello che il cinema dovrebbe fare ogni volta: scuoterci, sconvolgerci, ma soprattutto lasciarci qualcosa dentro.

Continua a leggere

The Perfect Candidate di Haifaa Al-Mansour: recensione

The Perfect Candidate

Recensione di The Perfect Candidate di Haifaa Al-Mansour. Scritto da Pietro Braccio. Dopo il delizioso esordio nel 2012 con La bicicletta verde e la meno fortunata incursione nel cinema occidentale con Mary Shelley, Haifaa Al-Mansour presenta in concorso alla 76esima Mostra del Cinema di Venezia una pellicola che torna a parlare di temi a lei cari quali l’emancipazione e la […]

Continua a leggere

Romina di Diego Cohen: l’horror chiapparella di Netflix

Romina film horror su Netflix

“Romina” è uno slasher movie che sconfina nel rape and revenge. Niente di più godurioso per molti amanti dell’horror. Peccato che lo sia solo all’apparenza, perché nella sostanza rasenta la nullità. Tutto resta imprecisato, al limite dell’imponderabile.

Continua a leggere

Roma di Cuaron: affresco intimista di un Messico senza tempo

roma film netflix di alfonso cuaron

Già in “Y tu mama tambien” Alfonso Cuaron si era confrontato con le relazioni che legano la Storia, quella con la “s” maiuscola, quella che rimane impressa nel Tempo, con la storia, anzi le storie, piccole, intime, quotidiane, personali. Un grande film.

Continua a leggere

The Untamed (La región salvaje): nella regione più selvaggia dell’uomo

the untamed la region salvaje

In principio era il sesso. Questo il punto d’origine del mondo secondo Amat Escalante che con “The Untamed” (“La región salvaje”) ci conduce, tra realismo e fantascienza, nella regione più selvaggia dell’uomo, dove non batte il sole della ragione e della civiltà.

Continua a leggere
1 2 3