La corrispondenza di Tornatore: l’amore, oggi, e altrove

la corrispondenza tornatore

Tutto ha inizio in medias res, durante un bacio appassionato, l’ultimo bacio, un bacio d’addio tra due folli amanti e innamorati fugaci, di rincorsa, che si vedono ogni abisso di tempo e si amano per poco ma come pochi. Dunque l’amore, un amore intenso quello che Tornatore senza preavviso ci sbatte in faccia sin dalla sequenza d’apertura. Un amore che […]

Continua a leggere

Oggi insieme domani anche: l’amore partecipato.

oggi insieme domani anche film partecipato

L’amore fa guerra agli idioti. L’amore è una puttana. L’amore fa bene alla gente. Questi alcuni versi presi in ordine sparso dalla canzone L’amore fa di Ivano fossati. Versi che inquadrano l’ampiezza, la versatilità e l’unicità del sentimento amoroso. Allo stesso modo di Oggi insieme domani anche, il docu-film partecipato curato, ideato e prodotto da Antonietta De Lillo. Un’indagine sull’amore […]

Continua a leggere

Alaska di Claudio Cupellini: la recensione

alaska di claudio cupellini

Alaska di Claudio Cupellini è un melò urbano e modernissimo, con un passo più francese che italiano. E questo forse basterebbe per apprezzare il tentativo (riuscito) di fare un film fuori dagli schemi nostrani. Alaska di Claudio Cupellini è un melò in pieno stile, una storia d’amore tirata e disperata sospesa tra Parigi, Milano e l’Alaska, anche se quest’ultima è […]

Continua a leggere

In fondo al bosco di Stefano Lodovichi, la recensione

in fondo al bosco film

In fondo al bosco di Stefano Lodovichi è un interessante ibrido di generi e di genere, che sa accentuare il potere del cinema partendo dalla realtà, da un mixage di casi di cronaca nera. In fondo al bosco prende spunto e raccoglie in sé i più eclatanti casi di cronaca nera italiana: c’è qualcosa della Franzoni di Cogne, qualcosa delle […]

Continua a leggere

Fantasticherie di un passeggiatore solitario: recensione film

fantasticherie di un passeggiatore solitario

Recensione del film Fantasticherie di un passeggiatore solitario di Paolo Gaudio: un esordio coraggioso che, ricorrendo a live action e stop motion, dà fondo e forma alle più profonde potenzialità del cinema di reinventare la realtà. “Mi sembra che tutto il cinema sia fatto della stessa materia dei sogni”. Parola di Bernardo Bertolucci. E il giovanissimo Paolo Gaudio, classe 1981, sembra […]

Continua a leggere

Sangue del mio sangue: l’atto di forza di Bellocchio

Sangue del mio sangue film bellocchio

Sangue del mio sangue di Marco Bellocchio è un film nelle cui vene non scorre niente, né vita né cinema. Incolore, insapore e vacuo, il sangue del ventitreesimo film di Bellocchio non scorre e non si coagula verso la foce di un risultato filmico sconclusionato, anonimo, che lascia sconcertati e interdetti. In molti lo definirebbero semplicemente: “brutto”. O almeno questo […]

Continua a leggere

Io e lei: le donne senza uomini di Maria Sole Tognazzi.

Io e lei film

Io e lei di Maria Sole Tognazzi non è il La vita di Adele italiano. Non vuole esserlo. Non deve esserlo. Vediamo perchè… L’amore dura cinque anni. Potremmo dire parafrasando il titolo del celebre romanzo di Frédéric Beigbeder. Poi scatta una crisi, pressoché fisiologica, il calo del desiderio, lo stallo, la noia, il desiderio di cambiare. Tra uomo e donna, […]

Continua a leggere

Suburra: Roma kaput mundi – recensione

Suburra locandina film Stefano Sollima

Suburra di Stefano Sollima: tra cinema di genere e Mafia Capitale, piangi Roma… Partiamo dalla fine del film. Da quella dedica: “a mio padre”. Stefano Sollima dedica Suburra al papà Sergio (morto il 1 luglio 2015). E questo già dice molto del suo film. Non solo un omaggio e un saluto “pubblico” dal figlio al padre, ma una sorta di […]

Continua a leggere

A bigger splash di Luca Guadagnino, la recensione

A bigger splash di Luca Guadagnino

Insieme a Saverio Costanzo, Luca Guadagnino è senza dubbio il meno italiano tra i registi italiani. Zoomate improvvise, invasività della macchina da presa, insomma lo stile di chi vuole apparire e impressionare a tutti i costi. I fischi lo accolsero al Lido di Venezia con Io sono l’amore nel 2005 e non lo abbandonano neppure nel 2015 quando sbarca in […]

Continua a leggere

L’ attesa di Piero Messina: la recensione

L'attesa film

Assistente alla regia di Paolo Sorrentino per This Must Be the Place e La grande bellezza, Piero Messina porta con coraggio il suo film d’esordio, L’ attesa, nelle fauci del Concorso della 72esima edizione del Festival di Venezia. La ricompensa sono applausi (anche della stampa) per un buonissimo esordio, personale e sensuale, sorretto da una divina Juliette Binoche. L’ attesa […]

Continua a leggere

Noi siamo Francesco di Guendalina Zampagni, la recensione

Noi Siamo Francesco film

C’è una prima volta per tutto: la prima caduta in bicicletta, il primo viaggio da soli, la prima sbronza, il primo voto brutto a scuola, il primo bacio e il primo amore. È così per tutto, è così per tutti. Ma cosa accade se non si è autosufficienti? Anzi la domanda è: se siamo disabili cambia qualcosa? Noi siamo Francesco […]

Continua a leggere

Se Dio vuole con Alessandro Gassmann: la recensione.

se dio vuole gassmann giallini

“Brillante” e “intelligente” sono due aggettivi spesso sprecati e abusati nel giudicare molte commedie, non solo italiane. Ecco, per Se Dio vuole, esordio alla regia di Edoardo Falcone (già co-sceneggiatore delle commedie Nessuno mi può giudicare, Stai lontana da me e Ti ricordi di me?), i due aggettivi sono più che giustificati. Se Dio vuole, infatti, è una delle migliori […]

Continua a leggere

Youth – La giovinezza di Paolo Sorrentino: la recensione

youth la giovinezza di paolo sorrentino

Recensione di Youth – La giovinezza di Paolo Sorrentino. La grande bellezza è stato un faro accecante nella notte buia, un’esplosione di stile, un’opera d’arte totale che metteva da parte la narratività liberando il campo al pensiero per immagini, qualcosa capace di puntare altissimo e raggiungere quel punto siderale. L’Oscar come Miglior Film Straniero 2014 suggella la grandezza di quel […]

Continua a leggere

Il racconto dei racconti di Matteo Garrone: la recensione

il racconto dei racconti

Non esistono fiabe non cruente. Tutte le fiabe provengono dalla profondità del sangue e dell’angoscia. (Franz Kafka) Il grande potere delle fiabe, di tutte le fiabe, sta nel raccontarci la verità del reale tramite l’accattivante maschera del fantastico. Le fiabe ci guardano dentro, parlano di noi, dei nostri desideri, dubbi, sentimenti. Ma lo fanno senza la pesante coltre della realtà […]

Continua a leggere

Mia madre: Nanni Moretti e l’inadeguatezza (di tutti noi)

mia madre di nanni moretti

“Tutti pensano che io sia capace di capire quello che succede, di interpretare la realtà, ma io non capisco più niente.” (Margherita) Il caimano, Habemus Papam, Mia madre: la trilogia morettiana dell’inadeguatezza. Nel primo di un uomo ridicolo nella vita privata e nel lavoro, nell’affrontare un amore finito e nel dirigere un film su Berlusconi che non sente suo. Nel […]

Continua a leggere

Maraviglioso Boccaccio, i Taviani un po’ meno…

maraviglioso boccaccio film

Maraviglioso Boccaccio, senza dubbio. Questo ormai è un dato di fatto. La visionarietà, la ricchezza e la modernità delle novelle del Decamerone sono qualcosa di senza tempo, eterno, sempre attuale. La perfezione narrativa del poeta e scrittore di Certaldo è davvero qualcosa di maraviglioso oggi come e forse più di ieri. Un po’ meno maravigliosi i fratelli Taviani, il cui […]

Continua a leggere

Paradies: Glaube (Faith) di Ulrich Seidl: recensione

paradise glaube film

Anna Maria, cristiana devota e a dir poco fondamentalista, si aggira per Vienna portando in braccio (quasi in grembo) una statuetta della Madonna come fosse un neonato in fasce. La missione è convertire e redimere dal peccato la deviata nazione austriaca. Ma tra il dire e il fare c’è di mezzo un manesco e voglioso ex marito musulmano che, dalla […]

Continua a leggere

La città ideale di Luigi Lo Cascio: la recensione

la città ideale lo cascio

Opera prima col botto per Luigi Lo Cascio che merita tutti gli applausi che la Sala Darsena gli ha tributato in apertura della Settimana della Critica di Venezia 69. La città ideale, ben scritto e ben diretto, è un film kafkiano, torbido, di una cupezza degna del peggiore incubo. Ma anche dotato della fulgida luce del suo essere maturo seppur […]

Continua a leggere

Pinocchio di Enzo D’Alò: meraviglioso burattino

pinocchio enzo d'alò

Dopo il burattino marchiato Disney del 1940 e quello plasmato da Luigi Comencini nel 1972, il Pinocchio di Enzo D’Alò sale sul podio delle trasposizioni cinematografiche del capolavoro di Collodi. Pinocchio di Enzo D’Alò ne ripropone la gioia di vivere e il desiderio di libertà con mirabolante dinamismo e simpatia, oltre che fluidità delle immagini e della vicenda (con alcune […]

Continua a leggere

Gli equilibristi di Ivano De Matteo: la recensione

gli equilibristi film

Il nuovo film di Ivano De Matteo, Gli equilibristi, caricato sulle spalle di un Valerio Mastandrea con barbetta incolta da Un giorno perfetto, porta sul grande schermo le conseguenze che la crisi economica cala sui padri separati. Ivano De Matteo, registicamente parlando, sa il fatto suo. La stessa cosa potremmo dire a livello contenutistico, se, all’improvviso, non gettasse la spugna. […]

Continua a leggere
1 2 3 4 5 6 8