La vita di Adele: amore e carne nel capolavoro di Abdellatif Kechiche

bacio tra ragazze in La vita di Adele di Abdellatif Kechiche

Alla domanda “Come stai?”, nella prima parte del film, Adele schiva la risposta con un “E tu?”. E’ ancora una bambina, non sa bene cosa prova, cosa vuole, chi è. Lascia la domanda insoluta come in attesa di una svolta che possa permetterle di rispondere con pienezza. Alla fine del film, tra quadri che la ritraggono nuda e divina e […]

Continua a leggere

Tom à la ferme: largo a Dolan, l’Ozon canadese

xavier Dolan biondo ossigenato nel film Tom a la ferme

Nella vecchia fattoria. Degli orrori. E non c’è lo zio Tobia (ia-ia-oh!), ma il biondino e bisunto Tom. Tom à la ferme, appunto.  Tra vacche grasse e latte appena munto, un thriller psicologico e “sentimentale” cupo, livido, nel quale speranza e luce del sole passano a fatica. Dopo tre film a Cannes, l’enfant prodige Xavier Dolan (25 anni) sbarca al […]

Continua a leggere

Nella casa: lo sguardo di Ozon

film di ozon nella casa

Il morboso piacere di scrivere, e di leggere. Questo il demone bifronte che possiede Claude (Ernst Umhauer), sedicenne studente del Liceo Flaubert di un’ignota cittadina francese e il suo professore di letteratura, Germain (Fabrice Luchini), mancato scrittore che non si rassegna a trovare virgulti di talento nelle penne dei suoi alunni. Nato con un fine nobile e di circoscritto buon […]

Continua a leggere

La cuoca del presidente: sapori e dissapori all’Eliseo

La cuoca del presidente

Cosa può aver spinto una brava cuoca a lasciare il suo posto di premier chef all’Eliseo per fuggire in un’isoletta sperduta dell’Antartide? Questo l’interrogativo che ha mosso il regista Christian Vincent (La discrète, La séparation, Quatre étoiles) a girare La cuoca del presidente. Va in scena la storia di Hortense Laborie che, nominata responsabile della cucina personale del Presidente di […]

Continua a leggere

Superstar. La notorietà non voluta a Venezia 69

Una straordinaria notorietà piovuta dal cielo. Inaspettata e non voluta. E’ questa che una bella mattina investe Martin Kazinski, tranquillamente seduto in metropolitana. Una folla di cittadini-comuni mortali inizia a fotografarlo e filmarlo. E’ l’inizio di un incubo… Presentato in concorso alla 69esima Mostra del Cinema di Venezia, Superstar di Xavier Giannoli ci catapulta in un storia tanto assurda quanto […]

Continua a leggere

Il tempo che resta di Francois Ozon: recensione film

il tempo che resta recensione film Ozon

Recensione del film Il tempo che resta di Francois Ozon con Melvil Poupaud e Jeanne Moreau. Secondo tassello della cosiddetta “trilogia del lutto” cominciata con Sotto la sabbia (2000) e chiusasi egregiamente con Il rifugio (2009), Il tempo che resta è un’opera forte e delicata, sofferente e stoica. Con fare asciutto e toccante il regista francese affronta nuovamente il tema […]

Continua a leggere

Angel – La vita, il romanzo

Una vita da romanzo, un romanzo da film. Ispirato all’omonimo novel del 1957 di Elizabeth Taylor, che a sua volta prende le mosse dalla figura realmente esistita di Marie Corelli (una delle prime scrittrici professioniste), Angel – La vita, il romanzo è uno sfolgorante e ricco omaggio ai mélo hollywoodiani anni Trenta e Quaranta. Ma il regista francese non si […]

Continua a leggere

Il rifugio (2009) di François Ozon: recensione

Un pancione che candido affiora dall’acqua torbida e lattiginosa di un rilassante bagno in vasca. E due mani che dolcemente lo accarezzano, cullano, proteggono. Questa l’immagine cardine de Il rifugio di François Ozon, che, partendo dal tema della gravidanza, si circoscrive ai concetti di maternità e discendenza, desiderio e paura di essere madre, per poi ampliarsi verso l’eterna dicotomia tra […]

Continua a leggere

Ricky – Una storia d’amore e libertà

Un Cupido senza arco e senza frecce con due alette di pollo che pian piano tramutano in ali da tenero aquilotto. Una risata acuta e contagiosa, due guanciotte paffutelle e sode, tanta voglia di libertà. Questo è Ricky, l’inaspettato frutto del ventre di Katie e del suo fugace amore con Paco. Intorno a questo dolce personaggio ruota l’undicesimo lungometraggio di […]

Continua a leggere

Un sapore di ruggine e ossa: la recensione

Un sapore di ruggine e ossa

Confrontarsi con un film di Jacques Audiard è come salire volontariamente su un ring, coscienti e pronti ad incassare una raffica di colpi bassi che fratturano e rigenerano. Così è stato nel 2009 con Il profeta, e così è con il suo ultimo capolavoro Un sapore di ruggine e ossa, che, interpretato brillantemente dall’accoppiata Marion Cotillard e Matthias Schoenaerts, ha […]

Continua a leggere

Gli Infedeli: gli uomini, che mascalzoni…

“Che idea? Ma quale idea?” canta Pino D’Angio nella canzone sussurrata in apertura da Jean Dujardin con fare sorridente da bello impossibile. Quale idea (fissa)? Quella dell’infedeltà, del tradimento, del sesso. E’ un pallino, una malattia per gli uomini. Questo il comun denominatore de Gli Infedeli, opera francaise a 7 mani che ci propone un riuscito spaccato del “pensiero dominante” […]

Continua a leggere

Piccole bugie tra amici: pochi fazzoletti e tante risate (non) alla francese

Più che bugie, sono confessioni, coming out, rivelazioni. Così come è una rivelazione la regia di Guillaume Canet, che con il lungo pianosequenza iniziale mette subito in bella mostra tutta la sua personalità. Da quel momento in poi la mdp s’incolla ai personaggi e non li lascia più. Gli sta vicino, col fiato sul collo, come un ulteriore amico/uditore invisibile. […]

Continua a leggere

17 ragazze: l’utero è mio e lo gestisco io

(Fare) l’amore è un gioco da ragazze. Diciassette per la precisione. E’ una provocazione, un gesto di ribellione, e di vita(lità). Così un folto gruppo di liceali di una cittadina francese affacciata sull’Atlantico decide di rimanere incinta contemporaneamente, nell’arco di poche settimane. Ispirandosi ad un fatto realmente accaduto nel 2008 nel Massachusetts (Usa), le sorelle Delphine e Muriel Coulin ci […]

Continua a leggere

Quasi amici: qualcosa di più di una semplice commedia

Francese d’origine, non francese nei toni. Quasi amici di Olivier Nakache e Eric Toledano si svincola con agilità e apprezzabile brio da quel clichè secondo il quale la commedia francese è noiosa, spocchiosa, elitaria. Si presenta come un film dal respiro “europeo”, eclettico, capace di mischiare intonazioni e umori, frammenti di genere e semplice profondità dei contenuti. La strana coppia […]

Continua a leggere

Emotivi anonimi: commedia natalizia d’incredibile scioglievolezza

Distribuito in Italia dalla lungimirante Lucky Red, Emotivi anonimi di Jean-Pierre Amèris è la vera commedia di questo Natale 2011. Oltre i cinepanettoni andati a male di Neri Parenti e Leonardo Pieraccioni c’è la dolcissima love story tra Jean-Renè (Benoit Poelvoorde) e Angelique (Isabelle Carrè), due impacciati ed emotivi cronici che troveranno nell’amore la loro terapia (d’urto). Due microcosmi costretti […]

Continua a leggere

The Artist: la recensione

Vincitore a Cannes 2011 del premio al miglior attore (Jean Dujardin), The Artist di Michel Hazanavicius è un’opera magica, pregna di nostalgia del cinema che fu, che incanta, lascia a bocca aperta, cattura gli occhi e l’anima. “Non ne fanno più di film belli come quella di una volta!” ripetono spesso i nonni, intrisi della filosofia del “si stava meglio […]

Continua a leggere

La guerra è dichiarata: profumo di Oscar.

Non è da tutti portare sul grande schermo un dolore vissuto in prima persona. Per di più se i protagonisti e sceneggiatori del film sono proprio coloro che sono stati direttamente interessati dal dramma. Con invidiabile coraggio e struggente meraviglia lo hanno fatto Valérie Donzelli e Jérémie Elkaim in La guerra è dichiarata, dove raccontano la propria storia di genitori […]

Continua a leggere

Non ci posso credere: cronaca familiare all’italiana

film Non ci posso credere

Alessandro Regazzoni (Stefano Accorsi), 40 anni, vedovo, vive a Strasburgo, dove insegna musica barocca, e, come secondo impiego, legge romanzi ad anziani malati in un reparto ospedaliero. Con lui vivono la figlia, Irina, 15 anni, e il fratello Luigi (Neri Marcoré), da tempo scappato dall’Italia berlusconiana. Dalla morte della moglie non ne ha più voluto sapere di donne. Ma figlia […]

Continua a leggere

Tomboy, maschio o femmina?

Si può parlare d’identità sessuale e mondo infantile contemporaneamente? Cèline Sciamma ci è riuscita nel sorprendente Tomboy con pennellate leggere ma incisive, con un tocco forte e lieve allo stesso tempo. La sessualità non è più un tabù e la regista francese ne parla senza giudicare la sua protagonista. Laure ha 10 anni e si è da poco trasferita in […]

Continua a leggere

Tutti i nostri desideri (Toutes nos envies): la recensione

tutti i nostri desideri

Se fosse uno slogan pubblicitario potrebbe essere: Philippe Lioret, sinonimo di qualità. Dopo lo straordinario Welcome, il regista francese fa di nuovo centro con Tutti i nostri desideri (Toutes nos envies), presentato con successo alle “Giornate degli autori”. Un’opera intensa, capace di toccarci il cuore riunendo in un solo gesto pudore ed incisività. Dopo la tematica dell’immigrazione, trattata mettendo alla […]

Continua a leggere
1 2 3 4