The Lobster: The Grand Lanthimos Hotel.

the lobster film

Single di tutto il mondo, in che animale vorreste trasformarvi, o forse reincarnarvi, se non riusciste a trovare l’anima gemella in questa vita? Pensateci bene, perché se dovesse capitarvi d’essere trasferiti al The Grand Lobster Hotel di Giorgos Lanthimos, è il caso di avere le idee chiare sin da subito. Premio della Giuria (presieduta dai fratelli Coen) al Festival di […]

Continua a leggere

The Tribe: ritorno al cinema (sordo)muto.

the tribe film sordomuti

Ci sono esperienze cinematografiche più uniche che rare. The Tribe di Miroslav Slaboshpitsky è una di queste. Interamente girato nella lingua dei segni, senza sottotitoli e senza voice over, senza parole e senza dialoghi, è lo sconvolgente esordio di un regista ucraino classe 1974. Un’opera gigantesca, mai vista prima, che riporta il cinema alle sue origini (al cinema muto) e […]

Continua a leggere

Forza maggiore: scene da un matrimonio (sfasciato) · recensione

forza maggiore film

Recensione di Forza Maggiore, film di Ruben Ostlund. Come ti sfascio la famiglia. Potrebbe essere questo il sottotitolo di Forza maggiore dello svedese Ruben Ostlund, vincitore del Premio della Giuria nella sezione Un Certain Regard del Festival di Cannes 2014. Ruben Ostlund, memore delle scene da un matrimonio di Ingmar Bergman, ne porta sul grande schermo una sorta di aggiornamento, […]

Continua a leggere

Second chance, la second life di Susanne Bier.

second chance film danese

I gatti hanno 7 vite. E Susanne Bier. Con Second Chance se ne gioca una. E se la gioca bene. Nel 2010 Susanne Bier è arrivata sul tetto del cinema vincendo l’Oscar per il Miglior Film Straniero con il bellissimo In un mondo migliore. Poi è cominciata la crisi con la sterile commediola Love is all you need. Il tracollo […]

Continua a leggere

White God – Sinfonia per Hagen: la recensione

white god sinfonia per hagen

C’era una volta il migliore amico dell’uomo: il cane. Dico c’era perché ora non lo è più. Dopo anni di violenze, maltrattamenti, abbandoni in strada, reclusioni in canili dietro le cui sbarre non sappiamo cosa accade, i cani hanno deciso di ribellarsi, e diventare il peggiore nemico dell’uomo. Vincitore della sezione Un Certain Regard del 67esimo Festival di Cannes e […]

Continua a leggere

Ida di Pawel Pawlikowski: la Polonia agli Oscar 2015.

Ida di Pawel Pawlikowski

Ida di Pawel Pawlikowski, candidato della Polonia nella cinquina degli Oscar 2015 per il Miglior film straniero, è una piccola perla del cinema europeo, una poesia visiva della luce e del silenzio. Minimalista, sobrio, vuoto a livello visivo, è gigantesco, denso e stracolmo a livello spirituale. Ida, ambientato nella Polonia dei primi anni Sessanta, ancora tormentata dai fantasmi della Seconda […]

Continua a leggere

Tangerines (Mandariinid), l’Estonia agli Oscar 2015

tangerines film estonia

Mettete dei mandarini nei vostri cannoni. Quei frutti della natura e del lavoro dell’uomo sono il simbolo di una vita semplice e nobile che la guerra scuote irreversibilmente. Mandarini e non bombe, da mangiare e non da lanciare. Ma devono essere colti per far sgorgare fuori il dolce succo della pace… Tangerines (Mandariinid) di Zaza Urushadze, candidato dell’Estonia nella cinquina […]

Continua a leggere

Pride: gay e minatori, coppia di fatto contro la Thatcher

Pride film

Pride è un piccolo miracolo, un piccolo capolavoro, dotato di un potenziale enorme… “Pride in the name of love” cantavano nel 1984 gli U2 nel celebre primo singolo estratto da un album storico, “The Unforgettable Fire”. “Pride in the name of love and job” possiamo dire per il film diretto da Matthew Warchus, che, guarda caso, è ambientato nello stesso […]

Continua a leggere

Winter Sleep, Nuri Bilge Ceylan incanta tra Cechov e Bergman

Winter Sleep film russo

Winter Sleep di Nuri Bilge Ceylan, meritata Palma d’Oro all’ultimo Festival di Cannes, è un’esperienza cinematografica più unica che rara. Non tanto e non solo per la durata fuori dal comune (3 ore e un quarto), ma per l’ipnosi che queste tre ore suscitano in noi tramite un ininterrotto fiume di parole e dialoghi fittissimi tra i protagonisti. Winter Sleep […]

Continua a leggere

Un piccione seduto su un ramo riflette sull’esistenza.

a pigeon sat on a branch reflecting on existence

Chiusura in tono minore per la trilogia sulla vita e la morte di Roy Andersson. Dopo Songs from the second floor (2000) e You, the living (2007), a distanza di altri sette anni è il turno di A pigeon sat on a branch reflecting on existence. Per chi ha visto i primi due “capitoli”, Andersson ripropone la solita estetica: interni […]

Continua a leggere

You, the Living: il (non) sense della vita per Roy Andersson | recensione film

You the Living film recensione

Recensione del film You, the Living (Du Levande) di Roy Andersson. Così è la vita. Fatta di litigi e incomprensioni, piccole gioie e taciuti amori, stenti e privazioni. Coperto da una costante nebbiolina grigia che avvolge interni ed esterni, You, the Living (Du Levande) di Roy Andersson è un film surreale sul (non) sense della vita. In scena un manipolo […]

Continua a leggere

In ordine di sparizione: vendetta norvegese

in ordine di sparizione film

Vendetta spassosa vendetta. In ordine di sparizione di Hans Petter Moland non è un thriller, non è una dark comedy, non è un noir e non è neppure un film pulp. Mischiando sangue e giustizia personale, toni cupi e grasse risate, è molto di più: ovvero tutto questo contemporaneamente. Protagonista un onesto cittadino, anzi il migliore dei cittadini, di una […]

Continua a leggere

Alabama Monroe: il cerchio della vita in chiave bluegrass

Insieme ad Amour di Michael Haneke e La grande bellezza di Paolo Sorrentino, il più bel film europeo da vari anni a questa parte, e senza dubbio il migliore che il cinema belga abbia mai partorito. Alabama Monroe (The Broken Circle Breakdown) di Felix Van Groeningen ha l’irruenza di un ago nelle vene, di uno spillo che prima marchia la […]

Continua a leggere

Miss Violence: la violenza gratuita di un autore sopravvalutato

foto di famiglia dal film greco miss violence

Suicidarsi per evitare un tragico destino di schiavitù. Dietro questa maschera da moderna tragedia greca, Miss Violence di Alexandros Avranas sconvolge con un plot che scaturisce da un gesto folle e liberatorio, un salto nel vuoto che pone fine ad una vita giovanissima. Protagonista un docile agnellino, una bambina di 11 anni, sullo sfondo di una Grecia livida e sbiadita […]

Continua a leggere

Philomena: il capolavoro di Stephen Frears

philomena film di stephen frears

“Chi sta in prima classe non è detto sia da prima classe”. Questa la perla di saggezza regalata da Philomena a Martin in viaggio aereo verso gli USA. E Stephen Frears lo è, di prima classe. Proprio come il suo film. E giù applausi scroscianti al PalaBiennale per il suo Philomena. Sul grande schermo una storia vera, di “vita vissuta”, […]

Continua a leggere

La moglie del poliziotto

foto di famiglia dal film La moglie del poliziotto

Alle scuole elementari non hanno insegnato a Philip Groning a fare i riassunti. Questo siamo portati a pensare vedendo La moglie del poliziotto, tedescone di 3 ore articolato in 58 capitoli (di cui alcuni brevi manciate di secondi) che sarebbero potuti stare tranquillamente in un sano Bignami da libreria dell’usato. Con un continuo alternarsi di “anfang” e “ende”, e un […]

Continua a leggere

The Parade: ironia e intelligenza al gay pride di Dragojevic

film sui gay the parade

La definizione di genere di “tragicommedia sociale” che lo stesso regista Srdjan Dragojevic ha dato al suo The parade – La sfilata, pare stare stretta al film che ha messo tutti d’accordo al Festival di Berlino 2013, aggiudicandosi il Premio del pubblico (sezione Panorama) e il Premio della Giuria Ecumenica. Perché The parade amalgama in modo assolutamente riuscito generi diversi […]

Continua a leggere

Amour: il colpo basso di Michael Haneke

Amour è un film che ti sfonda sin dalla sequenza iniziale, con quella esile porta fracassata da un ariete della polizia che ci conduce senza preavviso in un dramma consumato e ancora vivo. Poi si volta pagina: tutti a teatro. Georges e Anne si godono il concerto del loro più promettente pupillo al pianoforte. Michael Haneke con amour realizza il […]

Continua a leggere

Little love god: la suggestione prima del racconto

little love god film

Nina improvvisamente scompare. Nikola, il marito, medico macedone nel Montenegro, non ha idea del perché. Non sa se è scappata o se è stata rapita. Mistero e tensione riempiono così le relazioni con il mondo che lo circonda, soprattutto con i familiari di lei. Inoltre la banca dove tiene i suoi soldi dichiara bancarotta e la polizia gli confisca senza […]

Continua a leggere

The Golden Temple: nei backstage di Londra 2012

the golden temple

The Golden Temple, ovvero tutto quello che avreste voluto/potuto sapere sui retroscena delle Olimpiadi di Londra 2012 e che qui non saprete. Il primo docu-lungometraggio di Enrico Masi, prodotto da Caucaso Factory con la partecipazione di Aplysia, è infatti un’occasione sprecata. La macchina da presa ci conduce nell’East End di Londra stravolto e rigenerato dalla grande vetrina sportiva ed economica […]

Continua a leggere
1 2 3