Interstellar: Nolan porta il cinema nello spazio fra gli spazi

interstellar

Attenzione: il post potrebbe contenere alcuni piccoli spoiler. Se quindi non avete ancora visto il film, salvatevelo nei preferiti e poi tornate a leggerlo!  Nel finale del quarto e ultimo film della saga di Indiana Jones, una volta che gli alieni son partiti, il protagonista domanda al professore dove siano andati. Il professore gli risponde che non sono andati nello […]

Continua a leggere

La spia: the most wanted man era Philip Seymour Hoffman

la spia film

È praticamente impossibile parlare de La spia (A most wanted man) di Anton Corbijn senza pensare al fatto che è stata l’ultima (grande) interpretazione di Philip Seymour Hoffman. Una performance da grandissimo attore, mai sopra le righe, una recitazione spessa ma tenuta sottotraccia, placata e ponderata, così genuina da parere a tratti cialtrona. Una prova che deflagra nella sequenza finale […]

Continua a leggere

Boyhood: cinema e vita non sono mai stati così vicini

boyhood

Boyhood di Richard Linklater è uno dei più grandi e belli esperimenti della storia del cinema. Girato in soli 39 giorni, racconta un arco di tempo lungo 12 anni (dal 2002 al 2013). Ma non è il classico film che salta nel tempo nel giro di un taglio di montaggio, Boyhood il tempo lo vive, lo attraversa, lo filma spalmando […]

Continua a leggere

Il giovane favoloso: il capolavoro di Mario Martone.

il giovane favoloso elio germano leopardi

Il più grande film in costume degli ultimi venti o anche trent’anni in Italia. Il giovane favoloso è un vero capolavoro. Mario Martone si dimostra il più grande regista italiano di oggi, al cinema come a teatro. Regista, ma anche filologo e pittore, poiché abilissimo nel tratteggiare con precisione ed estro le fattezze psicologiche e artistiche di uno dei più […]

Continua a leggere

Winter Sleep, Nuri Bilge Ceylan incanta tra Cechov e Bergman

Winter Sleep film russo

Winter Sleep di Nuri Bilge Ceylan, meritata Palma d’Oro all’ultimo Festival di Cannes, è un’esperienza cinematografica più unica che rara. Non tanto e non solo per la durata fuori dal comune (3 ore e un quarto), ma per l’ipnosi che queste tre ore suscitano in noi tramite un ininterrotto fiume di parole e dialoghi fittissimi tra i protagonisti. Winter Sleep […]

Continua a leggere

Anime nere: in fondo al lato più oscuro dell’uomo.

anime nere film sulla ndrangheta

Recensione di Anime nere di Francesco Munzi. Anime nere non è un film sulla ndrangheta. Ma anche un film sulla ndrangheta. A ben vedere, infatti, è primariamente un film sull’animo umano, sulle sue piaghe e pieghe più scure, quelle dove cova il dolore, il rancore, il rimorso, il ricordo. Dove la luce del sole è sconosciuta, dove non c’è redenzione […]

Continua a leggere

Stoker, Hitchcock in salsa coreana

Stoker film

C’è qualcosa di Amleto, qualcosa di Lolita e qualcosa di Hitchcock in Stoker di  Park Chan-wook. Ma c’è anche il più grande regista coreano, un montaggio e una fotografia da brividi, quel gusto morboso e sacro per il sangue che solo i coreani hanno. Risultato finale: Stoker è un film estremamente seducente, enigmatico, che conquista il lato psicotico di ogni […]

Continua a leggere

Si alza il vento: Hayao Miyazaki vola alto

si alza il vento film miyazaki

L’uomo sogna di volare. Da sempre. Dedalo e Icaro furono tra i primi a sacrificarsi per questa utopia. Nella lunga scia di chi, come anche ciascuno di noi, vorrebbe librarsi in aria, dobbiamo ora aggiungere Jiro Horikoshi, meraviglioso protagonista di Si alza il vento, film “testamento” di Hayao Miyazaki. Film, ho detto. Ebbene sì, cominciamo proprio col dire che Si […]

Continua a leggere

Birdman, Inarritu spicca il volo

birdman film inarritu

Parafrasando il Raymond Carver portato in scena dal protagonista Riggan Thomson (Michael Keaton), potremmo chiederci: di cosa parliamo quando parliamo di Alejandro Gonzalez Inarritu? Risposta: di uno dei più grandi registi degli anni Duemila e non solo. E Birdman ne è la piena conferma, un nuovo capolavoro di un talento registico che ci lascia a bocca aperta come bambini di […]

Continua a leggere

You, the Living: il (non) sense della vita per Roy Andersson | recensione film

You the Living film recensione

Recensione del film You, the Living (Du Levande) di Roy Andersson. Così è la vita. Fatta di litigi e incomprensioni, piccole gioie e taciuti amori, stenti e privazioni. Coperto da una costante nebbiolina grigia che avvolge interni ed esterni, You, the Living (Du Levande) di Roy Andersson è un film surreale sul (non) sense della vita. In scena un manipolo […]

Continua a leggere

Non dico altro: un grande James Gandolfini | recensione film

non dico altro recensione film gandolfini

Recensione del film Non dico altro con James Gandolfini. Non è bello ciò che è bello, ma è bello ciò che piace. Quindi ciò che a me non piace, può piacere a te. Ma cosa succede se tu ti fai influenzare dai miei cattivi giudizi su ciò che a te sta incominciando a piacere? Da questo incontro di opposti nasce […]

Continua a leggere

Prisoners: prigionieri di Fede, Verità e Vendetta

prisoners film

“… come noi li rimettiamo ai nostri debitori…”. E quanto ne segue sul non indurci in tentazione e libera nos a malo. Prisoners di Denis Villeneuve ci pone di fronte a cosa accade in noi quando collidono ciò in cui crediamo (e speriamo) e uno dei fatti più tragici che possiamo subire: la scomparsa o la morte di un figlio. […]

Continua a leggere

Welcome to New York: sesso e potere

welcome to new york film abel ferrara

Da sempre sesso e potere sono coppia fissa nell’immagine e nell’immaginario della politica di tutti i tempi.  Oggi, nel progressivo disfacimento (a)morale della società odierna, più che mai. Tra i tanti casi, il recente “caso Ruby” di Berlusconi nel nostro triste Belpaese o il meno recente ma “storico” caso Lewinsky che coinvolse l’allora Mr President Bill Clinton. Per Welcome to […]

Continua a leggere

Due giorni, una notte: il diritto al lavoro secondo i Dardenne

deux jours une nuit

Presentato in occasione della prima edizione di “Cannes a Firenze”, Due giorni, una notte riporta i fratelli Dardenne ad un tema caro al loro cinema sociale sin dagli esordi (La promesse): il dramma del lavoro. Questa volta si parla di licenziamenti e bonus in busta paga tra desiderio, necessità e diritto al lavoro. A differenza di altri precedenti, nonostante tutto […]

Continua a leggere

Le meraviglie: Alice Rohrwacher e il mito della caverna

le meraviglie film

“Vuoi costruire un muro intorno a lei?” domanda Cocò a Wolfgang riguardo la primogenita Gelsomina, piccola donna costretta a vivere e patire il proprio mito della caverna. Il padre l’ha confinata in un mondo piccolo, rustico, rurale, che vive nella luce accecante della natura e nel buio pesto della civiltà. Gelsomina e le sue sorelle vedono davanti a sé solo […]

Continua a leggere

A proposito di Davis: la summa dei Coen in un giro di folk

a proposito di davis gatto

Una ballata folk senza finale, circolare, che potrebbe aggiungere strofe alle strofe, ad libitum, tornando sempre al punto di partenza. E continuare a deliziarci. A proposito di Davis (Inside Llewyn Davis) dei fratelli Coen ha il gusto di un refrain che ipnotizza e rilassa, diverte e rende malinconici. Tema di questa ballad è una porzione di vita (che si ripeterebbe […]

Continua a leggere

Alabama Monroe: il cerchio della vita in chiave bluegrass

Insieme ad Amour di Michael Haneke e La grande bellezza di Paolo Sorrentino, il più bel film europeo da vari anni a questa parte, e senza dubbio il migliore che il cinema belga abbia mai partorito. Alabama Monroe (The Broken Circle Breakdown) di Felix Van Groeningen ha l’irruenza di un ago nelle vene, di uno spillo che prima marchia la […]

Continua a leggere

Nebraska: in viaggio con papà

Un Alexander Payne ritrovato. Dopo il patetico e scialbo Paradiso amaro, Nebraska segna la ripresa di uno dei registi più apprezzati (e forse un po’ sopravvalutati) a livello internazionale. Una ripresa così evidente da poterci sbilanciare nel definire Nebraska come il suo piccolo capolavoro. Sul grande schermo la storia di un padre e un figlio, che, complice un viaggio di […]

Continua a leggere

The Grand Budapest Hotel: un trionfo di stile, colori e avventura

La più bella fuga da Alcatraz, e dalla realtà, degli ultimi anni. The Grand Budapest Hotel è un incanto per i nostri occhi e per il cinema tutto. Wes Anderson ci regala senza dubbio il suo film più riuscito, massima espressione di uno dei registi più originali e registicamente definiti dal Duemila ad oggi. Una regia così inconfondibile è riscontrabile […]

Continua a leggere

The Wolf of Wall Street vs Dallas Buyers Club

the wolf of wall street film scorsese

Alla luce delle nomination all’Oscar 2014 per il miglior attore, la lunga sequenza iniziale di The Wolf of Wall Street ha del profetico, beffardo e maledetto. Pochi minuti in cui Matthew McConaughey sembra già mettere in discussione quella benedetta statuetta dorata per il collega e amico Leonardo DiCaprio. Una sfida aperta, senza dubbio la parte più succulenta della serata degli […]

Continua a leggere
1 2 3 4 5 6 8