Brutti e cattivi di Cosimo Gomez: la recensione

Recensione di Brutti e cattivi di Cosimo Gomez.

film Brutti e cattiviNon è bello quel che è bello, ma è bello quel che piace. Brutti e cattivi di Cosimo Gomez non è bello (perché i personaggi sono uno più brutto e deforme dell’altro) ma piace, eccome se piace! Una black comedy cattivissima, priva di qualsivoglia redenzione, carica di sadica ironia, paurosa e spassosa allo stesso tempo, che quasi pare impossibile che un film del genere sia nato in seno al cinema italiano, troppo spesso piatto e omologato.

Invece l’esordio alla regia del fiorentino Cosimo Gomez, da toscanaccio senza freni né pudore, forgia un film che è un piccolo grande tendone degli orrori, con personaggi circensi e borderline che paiono estremizzare quel mondo tanto caro a Fellini e Pasolini. I reietti, gli emarginati, i diversi, ma anche gli artisti, i truffatori e i bricconcelli della strada. Brutti e cattivi radicalizza i mostri e nuovi mostri di Dino Risi, accentuando il difettuccio fisico e morale in deformazione e menomazione sia interiore che esteriore. I suoi personaggi sono creature del buio, angeli neri senza ali e diavoletti rossi senza coda. Esseri al limite dell’irreale nella realtà della periferia romana senza legge e senza cuore. Avidi, traditori, meschini, sboccati, volgari e goderecci. Sono un teatrino della feccia umana che se ne frega della salvezza dopo la morte.

Recensioni film italiani

Cosimo Gomez ironizza, con tocco affilato ma mai davvero scandaloso, sulla cronicità dei difetti dell’uomo a livello manifesto e spirituale. Brutti e cattivi è pop, pacchiano, spaccone e tamarro, vuole esserlo a piene mani e piedi, smitizzando ogni credo, qualunque esso sia. Un’opera che mette il dito nella piega di un cinema italiano troppo spesso con la coda tra le gambe, per far venire a galla tutto il sangue perché sa che sotto si nasconde un siero che fa guarire, in nome del coraggio espressivo e della libertà dei contenuti, una volta tanto non democristiani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.