Bad Moms: mamme molto cattive e molto divertenti

Recensione di Bad Moms con Mila Kunis.

bad moms recensione film“Una rivolta da leonesse” potremmo dire parafrasando e mischiando La rivolta delle ex e Una notte da leoni, due dei film più noti tra quelli sceneggiati dalla coppia Jon Lucas-Scott Moore, qui anche in veste di registi. Perché Bad Moms – Mamme molto cattive, pur nella sua connotazione fortemente comica e sboccata, è un atto di ribellione che fa riflettere sulle fatiche che ogni giorno compiono le mamme di oggi per tirare su i figli e allo stesso tempo continuare a sentirsi donne.

Bad Moms – Mamme molto cattive è un film molto divertente, a tratti assolutamente spassoso, a patto di essere un po’ open mind. Infatti, non è un film per un pubblico perbenista e puritano: abbondano parolacce, allusioni sessuali alquanto esplicite, gesti non proprio ortodossi. Insomma, un film politicamente scorretto che, con i suoi eccessi, può da un lato infastidire e dall’altro far ridere fino a tenersi la pancia.

Lo stile, non solo nella scrittura ma anche nella regia, è ovviamente quello di Una notte da leoni. Bad Moms è quindi un film che si regge su dialoghi fulminanti, ricchi di citazioni e frecciatine, affidati ad un trio di attrici in stato di grazia: Mila Kunis, Kristen Bell e Kathryn Hahn. Per tutte e tre è una grossa occasione di affermazione e di rilancio. Mila Kunis, indimenticabile al grande pubblico nel controverso Il cigno nero, mette in campo tutta la sua vena comica, già accennata in Amici di letto e Ted, e la rilancia all’ennesima potenza confezionando una prova assolutamente riuscita, empatica, personale. Kristen Bell è perfetta nella parte della mamma “schiava” della prole e un po’ stupidotta, in una performance che, pur non da protagonista, sa farsi notare. Per Kathryn Hahn è una nuova conferma del suo essere un vero e proprio “animale da comedy”, sia più sfrenata come in questo caso, sia più riflessiva come nel bellissimo Private Life. Insomma, un trio all’altezza dei “leoni” Bradley Cooper, Ed Helms e Zach Galifianakis.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.