1956-2016: 60 anni di “Sentieri selvaggi” di J.Ford in 5 curiosità

Sentieri Selvaggi film John WayneEra il 16 settembre 1956 quando nella sale italiane uscì Sentieri Selvaggi (The Searchers) di John Ford, uno degli western più noti e amati di sempre. Tanto da essere stato inserito al 12esimo posto della classifica dei migliori 100 film statunitensi di tutti i tempi.
Sentieri Selvaggi compie proprio oggi 60 anni e vogliamo festeggiarli con 5 curiosità che (forse) non sapete:

1 – È stato uno dei primissimi film ad essere pubblicizzato con una serie di quattro documentari sui the making of o dietro le quinte (oggi visibili nell’edizione in Dvd del film). A introdurre i documentari era Gig Young (Oscar al miglior attore non protagonista nel 1970 per la sua interpretazione in Non si uccidono così anche i cavalli?).

2 – La scena dell’attraversamento del fiume durante l’inseguimento degli indiani fu la prima ad essere girata. E lo stesso punto del fiume è chiaramente riconoscibile anche in una scena simile di un altro film di John Ford di qualche anno dopo, I dannati e gli eroi.

3 – Secondo il libro Company of Heroes di Harry Carey Jr., John Wayne rimaneva in parte persino nelle pause di produzione. Un vero professionista.

4 – Uno dei figli di John Wayne, Ethan Wayne, fu così chiamato perché l’attore considerava la parte di Ethan Edwards (impersonata in Sentieri Selvaggi) come la migliore che avesse mai interpretato.

5 – Durante le riprese Natalie Wood andava ancora alle superiori, e in alcune occasioni, quando doveva essere presente sul set, John Wayne e Jeffrey Hunter andavano a prenderla a scuola. Cosa che (ovviamente) generava un certo entusiasmo ed eccitazione nelle compagne di classe della giovane attrice.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.