25 film da vedere gratis in streaming su Rakuten Tv

25 film da vedere gratis in streaming su Rakuten Tv.

Pur essendo la meno nota in Italia tra le piattaforme di film on demand, Rakuten Tv è però una delle più fornite. E annovera anche una bella e corposa selezione di opere da vedere in modo gratuito (a patto di qualche pubblicità che ogni tanto intervalla la visione). Ecco quindi 25 film da vedere gratis in streaming su Rakuten Tv:

1 – Swiss Army Man di Daniel Scheinert: Hank, un uomo senza speranza perso nella natura selvaggia, scopre un cadavere misterioso, con cui si imbarca in un epico viaggio per tornare a casa. Rendendosi conto che il corpo è la chiave per la sua sopravvivenza, Hank da ex aspirante suicida si costringe a un’operazione surreale: convincere il corpo morto di come la vita sia degna di essere vissuta.

2 – Tracks – Attraverso il deserto di John Curran: nel suo straordinario viaggio in solitaria da Alice Springs a Uluru e fino all’Oceano indiano, Robyn ha percorso a piedi 2.700 chilometri di deserto australiano – un ambiente spettacolare ma spietato – accompagnata solo dal suo cane Diggity e da quattro cammelli. leggi la recensione

3 – Il Sospetto di Thomas Vinterberg: dopo un difficile divorzio, il quarantenne Lucas ha una nuova compagna e un nuovo lavoro, e sta finalmente recuperando il rapporto col figlio adolescente, Marcus. Ma qualcosa va storto. Durante le feste natalizie, una storia inventata, una bugia qualsiasi si diffonde come un virus. Lo shock e i sospetti prendono il sopravvento e la piccola comunità viene travolta da un’ondata di isteria collettiva, mentre Lucas combatte una battaglia solitaria per difendere la sua vita e la sua dignità.

4 – Under the Skin di Jonathan Glazer: la storia di un’aliena che, venuta sulla Terra per compiere una missione, assume sembianze umane. A metà fra il road movie e la fantascienza, il film mostra il nostro mondo visto da occhi alieni.

5 – Buon Compleanno Mr. Grape di Lasse Hallstrom: dopo il suicidio del padre, Gilbert Grape, commesso in un emporio, è costretto a mantenere madre e fratello, entrambi con gravi problemi di salute. Sarà l’arrivo di una sconosciuta a cambiargli la vita.

6 – La ragazza senza nome dei fratelli Dardenne: Jenny Davin è una giovane dottoressa molto stimata. Conduce il suo ambulatorio di medico condotto dove va a fare pratica Julien, uno studente in medicina. Una sera, un’ora dopo la chiusura, qualcuno suona al campanello e Jenny decide di non aprire. Il giorno dopo la polizia chiede di vedere la registrazione del video di sorveglianza dello studio perché una giovane donna è stata trovata morta nelle vicinanze. Si tratta di colei a cui Jenny non ha aperto la porta. Sul corpo non sono stati trovati documenti.

7 – Bullet di Nick Lyon: Frank Bullet Marasco (Danny Trejo) un veterano poliziotto che, nonostante sia prossimo alla pensione, ancora il pi cattivo agente sotto copertura di Los Angeles. Che combatta contro i criminali o finisca al centro di una rissa, Bullet sempre il primo a ricorrere ai pugni o alla pistola. Quando per finisce con lo scontrarsi con i fratelli narcotrafficanti Kane, prima la figlia del governatore e poi suo nipote vengono rapiti. Bullet cos costretto a cercare di farsi giustizia con le sue mani.

8 – The Iron Lady di Phyllida Lloyd: Margaret Thatcher, ormai ottantenne, trascorre le sue giornate a Chester Square. L’ex Primo Ministro Britannico convoca la figlia per riporre gli abiti e gli effetti del marito Denis, ormai morto da tempo: sarà questo evento a risvegliare una cascata di ricordi, riportando alla luce la brillante carriera di uno dei personaggi più potenti e controversi della Storia dell’Occidente. Una strepitosa Meryl Streep interpreta magistralmente una delle icone della storia britannica ed europea, mostrando luci e ombre della vita di una donna straordinaria.

9 – Quartet di Dustin Hoffman: Beecham House è in fermento: una famosa artista sarà presto ospite nella residenza per musicisti e cantanti in pensione. Per Reginald, Wilfred e Cecily sarà un vero shock scoprire che la nuova arrivata è colei che abbandonò il quartetto alcuni anni prima per una carriera da solista, sconvolgendo le loro vite. leggi la recensione

10 – Valhalla Rising di Nicolas Winding Refn: per lunghi anni un guerriero muto e dalla forza sovraumana di nome One Eye è stato tenuto prigioniero da Barde, capo di un clan vichingo. Aiutato da Are, One Eye riesce a uccidere il suo carceriere e a fuggire assieme al ragazzo. La loro fuga sarà piena di pericoli oscuri.

11 – Nella casa di Francois Ozon: a Germain, professore ormai senza entusiasmo, l’incontro con il sedicenne Claude cambia completamente la vita: incuriosito dal talento del giovane, lo convince a frequentare abitualmente la casa di un compagno di classe, incitandolo così a scrivere appassionanti racconti e scatenando una serie di eventi incontrollabili. François Ozon regala un film seducente, dal ritmo teso e imprevedibile, dirigendo un cast ricco di star come Fabrice Luchini, Kristin Scott-Thomas ed Emmanuelle Seigner. leggi la recensione

12 – I miei giorni più belli di Arnaud Desplechin: sul punto di tornare in Francia, Paul Dedalus si abbandona ai ricordi: l’ infanzia, la follia di sua madre, le feste, la sua prima volta, la missione segreta in URSS, l’amico che lo ha tradito e l’amore della sua vita.

13 – Welcome to New York di Abel Ferrara: Devereaux è un uomo molto potente. Un uomo che gestisce miliardi di dollari al giorno e che controlla il destino economico delle nazioni. Ma Deveraux è anche un uomo posseduto da un irrefrenabile e insaziabile appetito sessuale. Un uomo che sogna di salvare il mondo ma che non è in grado di salvare sé stesso, un uomo terrorizzato, un uomo perso. leggi la recensione

14 – Lebanon di Samuel Maoz: durante la Prima Guerra del Libano, nel giugno 1982, un carro armato solitario è inviato a perlustrare una cittadina ostile che è già stata bombardata dall’Aviazione Militare israeliana. Quella che sembra essere una semplice missione sfugge pian piano al controllo e si trasforma in una trappola mortale, in un incubo da brividi. leggi la recensione

15 – Spring Breakers di Harmony Korine: quattro provocanti studentesse del college decidono di finanziare la loro fuga per le vacanze primaverili, lo “Spring break”, svaligiando un fast food. Ma questo è solo l’inizio…In una notte di bagordi, le ragazze si imbattono in un blocco stradale dove vengono fermate e arrestate per droga. Con i postumi da sbornia, e in bikini, vengono portate davanti ad un giudice, ma la loro cauzione viene inaspettatamente pagata da Alien (James Franco), un noto criminale del posto che le prende sotto la sua protezione, facendo loro vivere lo “Spring break” più scatenato della storia. leggi la recensione

16 – Una vita tranquilla di Claudio Cupellini: Rosario Russo ha poco piu di cinquanta anni. Da dodici vive in Germania dove gestisce, insieme alla moglie Renate, un albergo ristorante. La sua vita scorre serena: ha un bambino, un aiuto cuoco che e anche un amico, e molti progetti per il futuro. Un giorno di febbraio, pero, tutto cambia. leggi la recensione

17 – Another Year di Mike Leigh: Primavera, estate, autunno, inverno. Famiglia e amicizia. Amore e affetti. Gioia e dolori. Speranza e disperazione. Vicinanza. Solitudine. Una nascita. Il tempo che passa.

18 – Enter the void di Gaspar Noé: Oscar e sua sorella Linda abitano da poco a Tokyo. Per sopravvivere, lui è diventato un piccolo spacciatore di droga e lei fa la spogliarellista in un night club. Una sera, durante una retata di polizia, Oscar viene ferito da una pallottola. Mentre agonizza, il suo spirito, fedele alla promessa fatta alla sorella di non abbandonarla mai, si rifiuta di lasciare il mondo dei vivi, ed inizia a vagare attraverso la città. E nelle sue visioni, sempre più caotiche e da incubo, passato, presente e futuro si confondono in un vortice allucinatorio.

19 – Lo scafandro e la farfalla di Julian Schnabel: nel dicembre ‘95, all’età di 43 anni, Jean-Dominique Bauby – dinamico e carismatico direttore di ELLE Francia – fu colpito da un ictus devastante che ne rese inattivo il sistema cerebrale e ne cambiò la vita per sempre. Superato un iniziale stato di coma, si svegliò per scoprire di essere vittima di una sindrome locked-in – mentalmente vigile ma prigioniero dentro il suo stesso corpo, in grado di comunicare col mondo esterno solo attraverso il battito della palpebra dell’occhio sinistro.

20 – Gatto nero, gatto bianco di Emir Kusturica: un affresco grottesco sull’allegria della popolazione gitana. Trama fitta di personaggi caratteristici, vari simboli metaforici ed episodi espressivi di dinamismo e gaiezza. Il filo delle vicende è il desiderio di quattro giovani di fuggire il promesso matrimonio, rincorrendo l’anima gemella attraverso un carosello di avventure buffonesche.

21 – Due giorni, una notte dei fratelli Dardenne: Sandra ha solo un fine settimana per riuscire a convincere i suoi colleghi – con l’aiuto del marito – a sacrificare i loro bonus in modo che lei possa mantenere il suo posto di lavoro. leggi la recensione

22 – Synecdoche, New York di Charlie Kaufman: il regista teatrale Caden Cotard sta montando una nuova pièce. Ma lavorare per un pubblico di vecchietti dai capelli azzurrati nel teatro locale regionale di Schenectady, nella periferia di New York, non è particolarmente esaltante. Inoltre, sua moglie Adele lo ha lasciato per perseguire la sua carriera di pittrice a Berlino, portando con sé la loro figlioletta, Olive. La sua psicologa, Madeleine Gravis, è più brava a promuovere il suo ultimo best-seller di quanto non lo sia come terapeuta. La sua recente relazione con l’attraente e candida Hazel è naufragata prematuramente. E una misteriosa malattia sta bloccando in modo sistematico le sue funzioni neurovegetative, una dopo l’altra.

23 – Addio al linguaggio di Jean-Luc Godard: una donna sposata e un uomo solo si incontrano, si amano, litigano, volano i pugni, un cane vaga tra città e campagna, le stagioni passano, l’uomo e la donna si incontrano di nuovo, il cane si trova tra loro, l’altro è nell’uno, l’uno è nell’altro e sono tre persone, l’ex marito distrugge ogni cosa, un secondo film comincia, uguale al primo, eppure no.

24 – Quel maledetto treno blindato di Enzo Castellari: il film che ha ispirato il Premio Oscar Quentin Tarantino alla realizzazione di Bastardi Senza Gloria. Durante la Seconda Guerra Mondiale alcuni soldati americani, in prigione per diversi reati, approfittano di un bombardamento per fuggire. Sotto il comando di un tenente cercano di raggiungere la Svizzera, ma finiscono per partecipare a un’azione pericolosa e determinante ai fini della guerra.

25 – Bellissima di Luchino Visconti: Maddalena accompagna la piccola figlia a Cinecittà dove sono in corso i provini per un film del regista Blasetti. Dopo mille sacrifici e discussioni con il marito, la donna assiste al provino della figlia, ma qualcosa va diversamente da come previsto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.