Seven Sisters: Noomi Rapace alla settima potenza

seven sisters noomi rapace

Prendete Noomi Rapace è moltiplicatela per sette. Sette sorelle gemelle. Calatele in un futuro distopico e aggiungete tanta azione. Il risultato di “Seven Sisters” è un’opera di grande intrattenimento. Puro intrattenimento. What else?

Continua a leggere

Suburra – La serie: recensione della prima stagione

Suburra – La serie arriva in ritardo rispetto alle series sorelle “Gomorra” e le altre. Ma sa dove farsi forza e farsi forte. Poi ci ricatta e corrompe. E ci porta via con sé. Onore a Netflix e al trio di registi Placido, Molaioli e Capotondi.

Continua a leggere

Gomorra la serie: prima stagione, recensione

gomorra la serie

Chi di voi mi conosce bene, sa che non sono un patito delle serie tv. Di questo chiedo venia e sto cercando di recuperare, di “mettermi al passo”. E ho deciso di farlo partendo da Gomorra la serie. In molti per tanto tempo mi hanno detto che dovevo guardarla, che mi avrebbe fulminato. Ma io, stoico, non gli davo retta. […]

Continua a leggere

Pericle il nero: Scamarcio il duro

pericle il nero scamarcio

Pericle Scalzone, come lui stesso afferma nel film, di mestiere fa il culo alla gente. Proprio in senso letterale, fisico. Hai sgarrato? E allora arriva Pericle che prima ti stordisce con un sacchetto di sabbia e poi ti violenta sessualmente. È un’eminenza nera che parla poco e lavora sodo, come una Morte che esce dall’ombra per presentarsi quando meno te […]

Continua a leggere

Cane mangia cane di Paul Schrader, la recensione

Cane mangia cane dog eat dog film

That’s entertainment. Nothing else. Potrebbe essere questo il titolo di chiusura di Cane mangia cane di Paul Schrader, presentato in calce alla Quinzane del Festival di Cannes 2016. Un film violento, sboccato, splatterone, che vuole farci ridere (talvolta sbellicare dalle risate) portando a galla tutto il lercio che si nasconde nell’uomo, in questo caso tragi-comicamente rappresentato da un trio di […]

Continua a leggere

Mea culpa: Fred Cavayé tra thriller e polar

Mea culpa film

Mea culpa di Fred Cavaye, con Vincent Lindon e Gilles Lellouche, è un polar mascherato da thriller e viceversa, un film palpitante che cede qualcosa all’action, con un finale assolutamente notevole. Mea culpa è innanzitutto un film di grande intrattenimento, un’ora e mezzo di pura adrenalina, in continua (rin)corsa, fuga, inseguimento. Un thrillerone assolutamente generoso nei confronti di uno spettatore […]

Continua a leggere

Il Club – El Club, i preti pedofili di Pablo Larrain

Il Club El club di Pablo Larrain

Il Club (El Club) di Pablo Larrain è un film che sfonda. Sfonda lo schermo e sfonda la sensibilità dello spettatore. Al centro il più taciuto dei tabù: i preti pedofili. Pablo Larrain è un regista più unico che raro. Che avesse personalità da vendere ce ne siamo accorti sin da Tony Manero (2008). La conferma è arrivata con Post Mortem […]

Continua a leggere

Suburra: Roma kaput mundi – recensione

Suburra locandina film Stefano Sollima

Suburra di Stefano Sollima: tra cinema di genere e Mafia Capitale, piangi Roma… Partiamo dalla fine del film. Da quella dedica: “a mio padre”. Stefano Sollima dedica Suburra al papà Sergio (morto il 1 luglio 2015). E questo già dice molto del suo film. Non solo un omaggio e un saluto “pubblico” dal figlio al padre, ma una sorta di […]

Continua a leggere

Southpaw – L’ultima sfida: il cine-pugno di Antoine Fuqua

Southpaw film

Di film sul pugilato ne abbiamo visti a dozzine: dall’intera saga di Rocky a Toro scatenato, da Million Dollar Baby ad Alì. Pur non potendo competere con nessuno di questi pesi massimi, un posticino però se lo ritaglia anche Southpaw – L’ultima sfida di Antoine Fuqua. Come nella migliore tradizione, un nuovo (per non dire ennesimo) film di rivincita e […]

Continua a leggere

Desconocido di Dani de la Torre: la recensione

el desconocido Dani de la Torre

Thriller d’esordio in interno di macchina, Desconocido di Dani de la Torre ha aperto con prepotenza ed entusiasmo le Giornate degli Autori di Venezia 72. Un film registicamente e moralmente impegnato e impegnativo, di un regista che vuole dimostrare subito tutto il suo estro in forma e contenuto. La macchina da presa compie movimenti di grande leggiadria ed incisività, intrisi […]

Continua a leggere
1 2 3 5